Assicurazione crediti commerciali, fatturato in sicurezza

Assicurazione crediti commerciali, fatturato in sicurezza

Con un’assicurazione crediti le imprese sono protette contro il mancato pagamento dei clienti. Come funziona la polizza e cosa garantisce

I crediti commerciali sono fondamentali per un’impresa: possono costituire fino al 30% delle attività totali del bilancio. Un esempio pratico: un’azienda che opera con margine di profitto del 5%, con un cliente debitore di 100.000 euro deve realizzare un maggior fatturato di 2 milioni di euro per compensare la perdita del profitto. Questi dati sono nel report 2016 stilato da Euler Hermes, uno dei principali player sul mercato. Ulteriori dettagli da questo studio: i giorni di incasso per un credito rimangono elevati attestandosi a 95 giorni in media nel 2015 (erano 96 nel 2014). Nel 2016 si attende un ulteriore diminuzione arrivando a 94 giorni.

L’ammontare totale dei debiti scaduti è diminuito del 16%, lo scorso anno mentre il valore medio di un mancato pagamento è diminuito del 19% arrivando a quota 17.000 euro nel 2015. Il miglioramento è stato maggiore sul mercato domestico (- 22%), rispetto all’export (- 9%). Le insolvenze aziendali sono finalmente calate del 6% nel 2015 dopo 7 anni di crescita consecutivi. Nonostante le previsioni di contrazione del fenomeno (- 6% nel 2016 e - 7% nel 2017), le 13.800 aziende insolventi attese nel 2016, rappresentano ancora il doppio dei casi rispetto al 2007.

I mancati pagamenti sono causa di potenziali e significativi rallentamenti del business soprattutto per le piccole e medie imprese perché indeboliscono l’impresa e diminuiscono la sua capacità di investimento. Ma con una polizza di assicurazione si possono gestire i crediti e mitigare le perdite in caso di insolvenza.

COS’È L’ASSICURAZIONE CREDITI?

L'assicurazione dei crediti commerciali è un servizio svolto da compagnie assicurative specializzate e si basa sulla valutazione preventiva degli acquirenti a cura dell'assicuratore. Riguarda la copertura del rischio di perdita definitiva originato da insolvenza e/o di mancato pagamento di crediti commerciali a breve termine, sorti nei confronti di operatori economici, a seguito di contratto di fornitura o prestazione di servizi. In altre parole si può definire come una polizza di prevenzione a contenuto indennitario. Si tratta però di una tipologia di assicurazione con caratteristiche particolari e specifiche rispetto ai “rami elementari” e necessita di intermediari specializzati nella gestione.

CHE SERVIZI OFFRE?

L’assicurazione crediti commerciali riguarda i crediti a breve, cioè quelli il cui incasso è previsto entro 12 mesi. Si compone di tre tipologie di servizio principali: la prevenzione dell'insolvenza degli acquirenti; la gestione delle azioni bonarie o legali per il recupero dei crediti; l'erogazione del risarcimento in caso di insolvenza dell'acquirente.

COME FUNZIONA L’ASSICURAZIONE DEI CREDITI?

Le imprese assicurate sono garantite attraverso la concessione di un limite massimo assicurabile su ciascuno dei propri clienti. Il limite si basa generalmente su criteri oggettivi che prendono in considerazione la situazione economica del singolo cliente in base ad un’analisi condotta da esperti del rischio delle diverse compagnie specializzate.

IMPATTO ECONOMICO DELL’ASSICURAZIONE SUI CREDITI

L’assicurazione crediti rende più efficace il processo di gestione del credito, riducendo i costi amministrativi e massimizzando il recupero dei crediti non pagati. I costi di gestione del credito si abbassano, perché le imprese assicurate hanno accesso ad informazioni commerciali e analisi di mercato di qualità superiore, che a loro volta aiutano a prendere le decisioni migliori e ridurre i rischi.

QUANTO COSTA E PER QUALE COPERTURA?

La normativa vigente non permette alla compagnia assicuratrice in materia di crediti commerciali di concedere copertura totale: generalmente si oscilla tra l'80 ed il 90% del credito insoluto su limite di fida garantito dal singolo buyer. Il costo per azienda di un’assicurazione dipende dal volume di fatturato assicurabile: si va da un minimo di 3.000 a un massimo di 35.000 euro all’anno seguendo le tabelle dei principali operatori sul mercato italiano.

COME SI DETERMINA IL PREMIO?

Il premio dell’assicurazione si determina in base al fatturato assicurabile degli ultimi 12 mesi. Il premio, che è il corrispettivo del rischio, è correlato al livello di copertura scelto al momento di attivazione o rinnovo della polizza: non può essere inferiore a quello relativo alla fascia di fatturato assicurabile svolto.

QUALI SONO I PRINCIPALI PLAYER IN ITALIA?

I principali operatori assicurativi nel nostro Paese sono: Euler Hermes, Coface e Atradius. In Italia è presenta anche Sace BT, una controllata da Sace.

30 aprile 2016

Scrivi il tuo commento

0 COMMENTI