Bancopass, carta d’identità aziendale: anche per start up

Bancopass, carta d’identità aziendale: anche per start up

Il servizio Bancopass di Assolombarda, anche in versione per start up, facilita le PMI nella presentazione e ricerca di finanziamenti. In modo concreto

È necessario avere a portata di mano la carta d’identità della propria azienda anche se ha le dimensioni di una start up. Essere in grado di avere pronta in ogni occasione una fotografia del proprio business, chiara ed efficace, è l’asso nella manica: che sia un cliente, un finanziatore o uno stakeholder dell’impresa avere una presentazione approfondita e completa è un valore aggiunto da non sottovalutare.

Aiuta l’azienda a monitorare il proprio stato e contesto competitivo: questo facilita l’individuazione di scelte strategiche per sviluppare l’attività in modo organico, equilibrato e sostenibile, intervenendo su più fronti. Aumenta inoltre le possibilità che una banca accolga le richieste di affidamento o di finanziamento garantendo tempi di risposta chiari e definiti perché capisce meglio l’azienda, le sue logiche, il suo “stato di salute” e le sue prospettive di business. Uno strumento di questo genere è Bancopass di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, che è disponibile per gli associati.

PICCOLE E MEDIE IMPRESE: ECCO LA VOSTRA CARTA D’IDENTITÀ

Bancopass è uno strumento gratuito di Assolombarda per facilitare l’accesso al credito di aziende, anche PMI, e start up innovative lanciato nel 2012. Sono già oltre 850 le imprese che utilizzano lo strumento e 27 gli stakeholder finanziari che lo riconoscono (24 banche, 2 società di factoring e un advisor che opera in esclusiva per un fondo di minibond). Ecco cosa offre:

– un software di analisi di bilancio che aiuta ad analizzare i numeri dell’azienda e averli a portata di mano ordinati e ben organizzati oltre che facilmente accessibili;

– un modello standardizzato di presentazione aziendale per rendere più semplice, efficace e veloce la comunicazione delle caratteristiche qualitative, economiche, finanziarie e prospettiche dall’impresa;

– un aiuto per costruire proiezioni di conto economico con piani previsionali a massimo 3 anni;

– un analisi di benchmarking che paragona le performance dell'azienda con quelle di massimo altri 5 concorrenti.

A MISURA DI START UP: OBIETTIVO FINANZIAMENTO

Bancopass Startup è invece la linea costruita apposta per le esigenze delle neo aziende. Un aiuto a definire il business plan e a costruire in modo semplice una presentazione a misura di banche e finanziatori , uno strumento dedicato soprattutto all’obiettivo finanziamento e che prevede:

– il software di analisi di bilancio per costruire un business plan numerico o aggiornarne uno già esistente in un formato adatto a banche e finanziatori;

– il servizio di Benchmarking per ottenere un report personalizzato che paragoni le performance dell'azienda con quelle di massimo altri 5 concorrenti/aziende;

– il modello di presentazione per costruire in modo facile e personalizzato il biglietto da visita della start up in un formato riconosciuto dalle banche e adatto anche a farsi conoscere da altri finanziatori.

BANCOPASS ANCHE PER IL “REVERSE FACTORING”

Anche UniCredit Factoring aderisce a Bancopass di Assolombarda. Sulla base dell’accordo alle imprese associate che per le richieste di nuovi finanziamenti/affidamenti o di rinnovo fidi si avvalgono del servizio per la predisposizione della documentazione necessaria secondo le modalità descritte nell’accordo, UniCredit Factoring  si impegna entro massimo 30 giorni dal ricevimento della richiesta a comunicare l’esito dell’istruttoria, con un notevole snellimento dei tempi di risposta rispetto alle normali pratiche bancarie.

Oltre a garantire una maggiore rapidità nella fase di istruttoria, UniCredit Factoring mette a disposizione delle imprese associate ad Assolombarda i propri servizi di factoring, con un focus particolare per il “reverse factoring”, uno strumento volto ad agevolare il supporto finanziario alle imprese appartenenti alle filiere produttive delle aziende medio-grandi e dei grandi gruppi industriali.

Il reverse factoring consente infatti di finanziare i fornitori appoggiando il rischio sull’azienda capo-filiera, grazie alla garanzia offerta dalla cessione del credito. I fornitori appartenenti alla filiera avranno così maggior accesso al credito, condizioni migliori e più velocità di smobilizzo. Le aziende leader della filiera potranno dal canto loro stabilizzare e fidelizzare i fornitori, rimodulare i tempi di pagamento e ridurre complessità e costi amministrativi.

UN ESEMPIO CONCRETO? IL SUCCESSO DI 4CLEGAL

La startup innovativa 4cLegal, con sede a Milano, ha lanciato sul mercato italiano la prima piattaforma informatica per la gestione dei “beauty contest”, ossia le procedure competitive finalizzate alla scelta di uno studio legale o fiscale.

Grazie a 4cLegal, le aziende pubbliche e private che devono affidare incarichi professionali possono farlo dopo aver svolto gratuitamente una gara online semplice e intuitiva. Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza e UniCredit hanno supportato 4cLegal nell’acquisizione del primo round di finanziamento bancario, grazie proprio all’innovativo prodotto Bancopass.

4cLegal, ha beneficiato di un importante finanziamento da parte di UniCredit, grazie al quale la società ha potuto «assumere quattro risorse a tempo indeterminato, investire per migliorare la piattaforma, proteggere il proprio marchio a livello internazionale e pianificare iniziative di marketing necessarie per posizionarsi sul mercato», ha detto il fondatore della start up.

7 novembre 2016

Scrivi il tuo commento

0 COMMENTI