Le startup si mettono in vetrina

Le startup si mettono in vetrina

Piccole e medie imprese, startup innovative: nasce un nuovo registro digitale, #ItalyFrontiers, che dà un nuovo significato al Registro delle imprese

#ItalyFrontiers, presentato nel novembre 2015 a Roma, è il nuovo progetto di piattaforma istituzionale per piccole e medie imprese e startup innovative ad alto potenziale. Uno strumento che ha come obiettivo la valorizzazione di realtà imprenditoriali che vorranno garantirsi una visibilità affidabile ed internazionale. Per esempio gli investitori stranieri potranno accedere con facilità a informazioni veloci e necessarie per sapere tutto di un’impresa.

L’ISCRIZIONE AL REGISTRO DELLE IMPRESE

L’iscrizione al Registro delle imprese diventa in questo modo un nuovo strumento di crescita. L’idea è nata dalla collaborazione del Ministero dello sviluppo economico con Confindustria e realizzata da InfoCamere. Si tratta di una sezione speciale all’interno del sito del Registro delle Imprese di Unioncamere: basta accedere all’indirizzo (startup.registroimprese.it) per trovare le 4.824 società registrate come “startup innovativa” e le 69 che si sono guadagnate lo status di Pmi.

UNA VETRINA PER STARTUP E PMI

La novità sta nelle nuove funzioni pensate per mettersi in mostra. La vetrina di ogni società sarà composta da due parti: le informazioni ufficiali e le informazioni offerte dall’impresa dopo la sottoscrizione con firma digitale del legale rappresentante. Oltre alle caratteristiche principali di ogni società (luogo, nome, dimensioni, attività), la nuova piattaforma prevede una ricerca semplice e una avanzata; la presentazione in doppia lingua, italiano ed inglese; la minischeda di ogni nuova impresa iscritta, una sorta di biglietto da visita delle startup; la possibilità, con la ricerca avanzata, di cercare le aziende secondo alcuni parametri: denominazione, valore della produzione, numero di addetti, capitale, data di iscrizione al Registro delle imprese, codice e descrizione Ateco, finanziamenti ricercati.

#ITALYFRONTIERS E LA SCOMMESSA DEL FUTURO

#ItalyFrontiers è dunque un’opportunità per le giovani aziende. Questo è quello che si è augurato anche Stefano Firpo, direttore generale delle politiche industriali del Ministero dello sviluppo economico, durante la presentazione: «Speriamo che in futuro sempre più imprese comincino a sfruttare questo nuovo strumento. L’iscrizione alla nuova piattaforma digitale deve rappresentare uno stimolo».

40 IMPRESE IN PIÙ A SETTIMANA

«È uno spazio che metterà in vetrina le imprese innovative italiane, un mondo che dovrà essere popolato dalle stesse startup e che già adesso si arricchisce di 40 imprese a settimana. Quello che prima era solo un semplice adempimento burocratico – l’iscrizione al Registro delle imprese - diventa adesso uno strumento che le startup possono utilizzare per creare maggiori relazioni tra imprese tradizionali e quelle innovative e anche per attirare  nuovi finanziamenti».

24 febbraio 2016

Scrivi il tuo commento

0 COMMENTI