Premio Crescita Digitale: vince la digital transformation

Premio Crescita Digitale: vince la digital transformation

Tra i vincitori del Premio Crescita Digitale 2016 c’è anche UniCredit. Per aver favorito la digitalizzazione delle PMI grazie al progetto My Business View

Tags

Svelati il 21 giugno i vincitori del “Premio Crescita Digitale”, edizione 2016, ideato da Accenture e dal Gruppo 24 Ore per premiare, a Milano presso la sede del gruppo editoriale, l’eccellenza di imprese ed enti nell’innovazione digitale. A beneficio dei consumatori, del mercato e dell’intero contesto socio-economico. Ai nastri di partenza, 90 progetti di soggetti operanti nei seguenti settori: largo consumo, beni per la produzione industriale, banche, assicurazioni, media, telecomunicazioni, energetico, utilities, farmaceutico e Pubblica Amministrazione.

MY BUSINESS VIEW: DIGITALIZZAZIONE A SERVIZIO DELLE PMI

UniCredit ha vinto nella categoria Making Markets con il progetto My Business View, una piattaforma digitale di markeging intelligence dedicata agli esercenti che incassano tramite POS avvalendosi dei servizi di acquiring diretto UniCredit. Attraverso questo strumento possono tenere sotto controllo l’andamento dei propri punti vendita – su metriche quali lo scontrino medio, il numero di clienti, la frequenza di acquisto  – con la possibilità di confrontarsi con importanti bechmark . La motivazione della giuria per il premio a UniCredit (ritirato da Paolo Cederle, Ceo di Ubis, nella foto) è “per avere favorito la digitalizzazione delle piccole e medie imprese italiane e il loro sviluppo strategico attraverso il progetto My Business View, un innovativo servizio a valore aggiunto che grazie alla tecnologia big data fornisce ai clienti dati preziosi e informazioni concrete con cui definire in autonomia le proprie strategie commerciali”.

LA SFIDA CRUCIALE? LA DIGITAL TRANSFORMATION

«La sfida del digitale è cruciale per l’Italia - spiega Fabio Benasso, numero uno di Accenture Italia al quotidiano Sole 24 Ore -. La ricerca Accenture “The Growth Multiplier” assegna fino al 4,2% di PIL aggiuntivo al nostro sistema Paese qualora la digital transformation divenisse la priorità nell’agenda della leadership pubblica e provata».

Gli altri premi della serata sono stati assegnati, nella categoria Making markets, ex aequo con UniCredit, ad Autogrill con il progetto e-Invoicing Fattura Digitale, “per avere risposto in modo efficace e innovativo al bisogno della clientela Premium di accedere in modo agile alla consuntivazione delle proprie spese in Autogrill per ottenere il pieno rimborso fiscale”.

Per Running Enterprise riconoscimento a Sia con i progetti PagoPA e Jiffy P2G, grazie ai quali ha “semplificato il rapporto tra cittadino e Pubblica Amministrazione in modalità digitale, permettendo agli utenti di ricevere sui propri device gli avvisi di scadenza delle posizioni debitorie e di procedere al saldo in tempo reale, in modo semplice e veloce”. Menzione speciale per Enel con il progetto Energy Efficiency che “ha implementato la gestione automatica in modalità paperless dell’intero ciclo di vita dei clienti”.

Nella categoria Sourcing Input vittoria di CloudItalia Telecomunicazioni con il progetto My Snooper, mentre ad aggiudicarsi la menzione speciale è stata la Presidenza del Consiglio con il progetto OpenCUP “per avere contribuito a rafforzare nell’ambito dell’Open Government e dell’Open Innovation della P.A. il rapporto di trasparenza tra istituzioni e cittadini italiani attraverso lo sviluppo del portale OpenCUP, che permette di accedere liberamente ai dati dei progetti d’investimento pubblico contenuti nel Sistema Informativo CUP – Codice Unico Progetto”.

Fra i Fostering Enablers vittoria di Poste Italiane con il progetto PosteID abilitato a Spid con menzione speciale a Ing Bank con il progetto Ing Challenge. Per il contest Web Choice Award  premiato il progetto ritenuto più innovativo dal web, assegnato a Vodafone che ha presentato il progetto My Vodafone App.

 

Messaggio pubblicitario con finalita promozionale

Per le condizioni contrattuali del servizio My Business View e per quanto non espressamente indicato è necessario fare riferimento al relativo foglio informativo che è a disposizione dei clienti anche su supporto cartaceo, presso tutte le Agenzie della Banca e sul sito www.unicredit.it.

Il servizio My Business View è riservato agli Esercenti aderenti al servizio di: Acquiring PagoBANCOMAT o Acquiring UniCredit (Maestro, Mastercard, Visa Electron, V Pay, Visa nonché, se attivato, UPI e JCB). Per un’attività commerciale con un punto vendita, il costo mensile posticipato è di 20,00 euro + IVA; per un’attività commerciale con 8 punti vendita, il costo mensile posticipato è 55,00 euro + IVA. Il punto vendita deve essere attivo da almeno 3 mesi in uno dei servizi di acquiring che consentono l’adesione al servizio My Business View. Servizio venduto da UniCredit S.p.A.

La Banca si riserva la valutazione dei requisiti necessari per l’attivazione del servizio.

1 luglio 2016

Scrivi il tuo commento

0 COMMENTI