L'ex manager si reinventa una carriera con le fiabe on demand

L'ex manager si reinventa una carriera con le fiabe on demand

Perdere il posto di lavoro a 50 anni: per Mariarosa Ventura l’occasione di reinventarsi scrittrice di fiabe on demand. Grazie a web e social media

«Ho 52 anni, sono mamma di una due zampe e anche di 3 quattro zampe meravigliosi»: si presenta così Mariarosa Ventura, da Padenghe del Garda nel Bresciano, una professionista nell’ambito delle risorse umane che, a causa della crisi iniziata nel 2008, ha dovuto abbandonare l'azienda per la quale lavorava nel 2014. Senza più un'occupazione, l'ex manager si è reinventata una carriera partendo dalla propria passione: scrivere.

LA FIABA “ON DEMAND” NASCE COSÌ

Dopo aver pubblicato due racconti noir l'idea è arrivata per caso: così nasce il blog “Fiabe in costruzione”, che permette di ordinare racconti personalizzati. «Durante la presentazione del mio romanzo noir – racconta Mariarosa – la nipote di un’amica, Vittoria, di sei anni, mi ha chiesto di poterlo leggere e le ho spiegato che non era adatto a lei. Di fronte alla sua delusione le ho promesso che avrei scritto una fiaba. Mi ha chiesto una storia con una principessa, e io ho raccontato, solo per lei, la fiaba della principessa fatata Vittoria che salva il mondo di Colorandia».

Dall’entusiasmo per questo nuovo prodotto è nata nell'ex manager l'idea di realizzare un sito web che potesse estenderlo ad altre persone. Partito con il blog nel 2014, il progetto ha preso vita nel marzo del 2015. Ad aiutare Mariarosa Ventura c'è un team di ex colleghe, disegnatrici e una pedagogista: «Scriviamo fiabe su misura per grandi e piccoli perché parlano al profondo dell'essere umano. Non esiste modo migliore per dire qualcosa a chi ami».

Il libro, disegnato e stampato nel formato 20x20, è personalizzato in ogni dettaglio: anche nella confezione. A richiedere i racconti sono i clienti più vari: genitori che ordinano una storia per i propri bambini, le amiche di una sposa, un fidanzato o alcuni alunni per la propria maestra. «Ogni fiaba che scrivo mi emoziona perché narro i sogni delle persone e, a volte, anche i loro problemi», spiega ancora Mariarosa.

PRIMI PASSI: ERRORI E SOLUZIONI SUL CAMPO

Il progetto si è sviluppato sul web con prove ed errori. Mariarosa, per esempio, prima aveva aperto un blog sullo spazio gratuito di Blogspot e poi è passata, sempre con un dominio di terzo livello, a Wordpress, una piattaforma open source con più possibilità d'azione. «Per imparare a utilizzarlo – spiega l'ex manager - ho scritto per un certo periodo degli articoli per una testata online, ho fatto corsi per imparare a scrivere sul web e ho chiesto informazioni a chiunque potesse darmi supporto. In rete si trova un mondo di naviganti preparati e disponibili. Ho seguito consigli e accettato le critiche».

«Ho lavorato al blog da autodidatta e per tutto l’anno scorso ho studiato come iniziare, migliorare e perfezionare la mia attività e il sito. A dicembre del 2015 il blog  aveva ricevuto 40mila0 visitatori, ma in soli sei mesi ha superato i 15mila. Fondamentale per la crescita del traffico le prime segnalazioni sulla stampa nazionale e la  pubblicazione degli articoli con il link al blog».

SOCIAL MEDIA, FONDAMENTALI PER FARSI CONOSCERE

Linkedin, Twitter, Instagram e soprattutto Facebook sono stati gli strumenti che hanno aiutato la scrittrice a pubblicizzare il suo progetto. Oltre a condividere i post su tutti i suoi profili social, Mariarosa ha utilizzato anche le sponsorizzazioni delle piattaforme di condivisione che le hanno permesso di raggiungere un ampio pubblico con una spesa minima. Social media dunque fondamentali per farsi conoscere. Oltre al contatto di blogger, influencer e testate online per avere maggiore visibilità sul web e allargare il potenziale bacino di clienti.

«Ho iniziato a curare la pagina Facebook all’inizio di quest’anno, abbiamo 430 fans e sono pochi per il mondo dei social media anche se in crescita. Ho comunque utilizzato la pubblicità, con target mirati, perché con Facebook costa poco, è efficace e dà moltissima visibilità. Uso comunque tutti  social,  perché sono fondamentali. Al momento studio Instagram».

WEB MARKETING: BISOGNA STUDIARE E AGGIORNARSI

Per l'ex manager la curiosità è la caratteristica fondamentale per far in modo che il proprio progetto abbia successo perché sulla rete si trovano “ottimi spunti e informazioni”. Ma indispensabile è anche creare contatti, scegliere bene come realizzare il proprio sito e studiare. «Non bisogna essere professionisti del web – spiega la scrittrice -, ma è importante imparare le regole basilari del marketing online, della Seo, dei Social e provare, imparando dagli errori». Gli errori da evitare? Da escludere completamente, secondo Mariarosa Ventura, questi atteggiamenti: «Mostrarsi approssimativi, non essere sé stessi, raccontare quello che non ci appartiene. E copiare quello che hanno già fatto altri».

Importante scegliere anche i partner più giusti per dimensioni e natura del business. «I nostri fornitori sono: per la stampa dei libri, spedizioni e altre attività inerenti Mail Boxes Etc. che è veramente la soluzione perfetta per le mie esigenze; per la rilegatura elegante, per matrimoni o battesimi La casa dell’Album di Nave di Brescia, artigiani preparati attenti e molto bravi».

A 50 ANNI PENSI DI POTERTI RIMETTERE IN GIOCO?

Nuove possibilità professionali e l'esperienza maturata in anni di lavoro: ricostruire una carriera si può fare?
CERTO, ANCHE DOPO I 50 ANNI LA VOGLIA NON MANCA
È SOLO UNA NECESSITÀ DOPO AVER PERSO IL LAVORO
Vai ai risultati del sondaggio
CERTO, ANCHE DOPO I 50 ANNI LA VOGLIA NON MANCA
0%
È SOLO UNA NECESSITÀ DOPO AVER PERSO IL LAVORO
0%
Torna al sondaggio
1 giugno 2016

Scrivi il tuo commento

1 COMMENTI